Trappole a scatto: Tutto sulla lotta meccanica

Come funziona la derattizzazione con trappole e perché vale la pena eseguirla? Ratti e topi sono presenti su tutto il territorio italiano sebbene siano solo tre le specie più diffuse: il Mus Musculus, il Rattus rattus, il Rattus norvegicus. Si tratta di roditori della famiglia dei Muridi, dal corpo tendenzialmente allungato e rivestito di pelo. Sono animali onnivori che si nascondono frequentemente in discariche, reti fognarie, tra i rifiuti a cielo aperto, ma anche nei parchi e nei tubi di scolo delle acque piovane.

I topolini domestici non sono particolarmente pericolosi ma i ratti possono causare danni gravi sia dal punto di vista economico che sanitario, visto che trasmettono numerose malattie fra cui rabbia e salmonella. In caso di infestazioni è sempre opportuno richiedere una derattizzazione professionale, che consente di identificare con sicurezza le specie presenti e di eliminarle definitivamente affinché il problema non si ripresenti. Le derattizzazioni possono essere eseguite con vari strumenti e le trappole sono fra quelli a minor impatto ambientale.

Come si riproducono i roditori?

I roditori si riproducono rapidamente sebbene ogni specie abbia caratteristiche peculiari. Il topo e il ratto bruno, per esempio, maturano sessualmente intorno alle 8-12 settimane dalla nascita e hanno una gestazione di una ventina di giorni. In altrettanto tempo i piccoli roditori diventano autonomi. La riproduzione si velocizza in base alla quantità e qualità di cibo disponibile per le femmine ma incide anche la temperatura dell’ambiente circostante. Autunno e primavera sono i momenti dell’anno a più alto tasso riproduttivo.


Cos’è la derattizzazione?

La derattizzazione è un tipo di disinfestazione murina che permette di eliminare ratti e topi, effettuata principalmente con sostanze tossiche gassose, trappole ed esche avvelenate. La derattizzazione professionale è consigliata per evitare avvelenamenti di animali domestici dovuti a inesperienza e per eliminare definitivamente il problema, agendo alla radice. Cosa decisamente più difficile con il fai da te.

Come si esegue la derattizzazione?

I nostri professionisti monitorano l’area interessata per individuare le tracce dei roditori, soprattutto escrementi, verificano se ci sono eventuali rosicchiamenti di cavi elettrici e pareti in legno, scoprendo man mano i punti di annidamento. In questo modo si possono prevedere gli spostamenti e localizzare l’infestazione, creando apposite planimetrie per studiare i movimenti dei roditori. Solo a questo punto è possibile stabilire un piano strategico di intervento per bonificare l’ambiente, nel rispetto delle norme vigenti.

Gli interventi inoltre prevedono opere di prevenzione e profilassi, onde evitare che il problema si ripresenti. Tutti questi passaggi, che la nostra azienda rispetta scrupolosamente, sono da ritenersi fondamentali affinché un intervento di derattizzazione si possa considerare professionale e quindi davvero efficace.

Derattizzazione con trappole

Gli strumenti utilizzati per le derattizzazioni sono diversi e fra questi si annoverano le trappole, a loro volta suddivise in tipologie a seconda delle dimensioni e delle caratteristiche peculiari. Esistono infatti trappole meccaniche , box multi cattura, trappole elettroniche a sensori, carte collanti. Rispetto agli interventi chimici, la derattizzazione con trappole ha un impatto ambientale quasi nullo, perché sfrutta il comportamento del topo posizionandole nelle aree più frequentate. E’ il caso delle trappole multi-cattura, in cui i roditori si infilano senza rendersene conto, ma anche delle carte collanti atossiche, su cui i roditori rimangono incollati. Sebbene le trappole si possano acquistare anche privatamente, solo un intervento professionale ne garantisce un utilizzo corretto e mirato.


Derattizzazione: quando farla e perché?

Le infestazioni da topi e ratti possono provocare ingenti danni economici e sanitari. Dal punto di vista economico, a causa della contaminazione dei cibi, si possono perdere derrate alimentari più o meno consistenti, inoltre i topi possono causare fughe di gas, corto circuiti, persino esplosioni, inondazioni o cedimenti del terreno vicino ad argini e fossi.

Per quanto riguarda l’aspetto sanitario, i roditori trasmettono numerose malattie sia per contatto diretto con sangue e urine che per ingestione di eventuali alimenti infetti o tramite punture di pulci e pidocchi. Motivo per cui eventuali infestazioni vanno sempre trattate tempestivamente sia presso abitazioni private, che in ospedali, edifici pubblici, scuole, tutti ambienti molto affollati e quindi a maggior rischio. Una delle malattie più pericolose oggi trasmesse dai roditori è la leptospirosi, che causa sintomi come febbre, vomito, diarrea.

La nostra azienda è disponibile a eseguire derattizzazioni durante tutto l’anno ma è bene considerare che questi animali, in autunno e in primavera, si riproducono più rapidamente. Durante la derattizzazione il personale non autorizzato viene allontanato dai luoghi infestati anche se, per venire incontro alle esigenze della clientela, i nostri tecnici cercano di operare in orari in cui il personale è assente. Oltre a garantire massima affidabilità e professionalità, siamo infatti molto attenti alle esigenze della clientela e cerchiamo di coordinare le attività con le problematiche aziendali e degli abitanti di proprietà private. La cooperazione, in queste circostanze, è fondamentale! Se cerchi un’azienda di derattizzazione perugia clicca qui!

Summary
Derattizzazione con Trappole
Service Type
Derattizzazione con Trappole
Provider Name
Derattizzazione.name, Telephone No.800 593874
Description
Come funziona la derattizzazione con trappole e perché vale la pena eseguirla? Scopri di più sulla derattizzazione con trappole, un metodo tradizionale ma efficace di derattizzazione e contatta i nostri tecnici esperti nell'eliminare i topi e ratti da case e giardini.